CALCIO

Napoli, Garcia: "I tifosi hanno ragione a fischiarci"

Le parole in conferenza stampa del tecnico azzurro

Getty Images

La conferenza stampa di Rudi Garcia dopo la sconfitta del Napoli subita ai danni della Fiorentina: "Siamo stati in difficoltà per costruire da dietro ma siamo stati poco lucidi per trovare moltio di più Victor che era spesso uno contro uno. Brutta serata per noi, abbiamo mancato un po' di energia. Ci voleva più aggressività, è mancata grinta e cazzimma. Non me lo aspettavo, primo tempo complicato, abbiamo preso un gol che non dovevamo prendere. Sotto pressione abbiamo concesso poco ma il gol ci ha fatto male. Abbiamo pareggiato prima dell'intervallo, abbiamo iniziato bene il secondo, abbiamo sfiorato il secondo ma il loro portiere ha fatto una bella parata. Abbiamo preso il secondo gol su un rimpallo che ci ha fatto male. Abbiamo spinto ma abbiamo preso il terzo gol".

Preoccupato?
"No, analizzeremo il perché. Mi aspettavo una reazione più forte anche se abbiamo iniziato bene il secondo tempo. Abbiamo perso troppi palloni, capita che un giorno sei meno bene ma devi compensare con più aggressività in tutti i reparti. Non possiamo fare solo quattro falli in una gara in casa. Vedremo il futuro ci darà delle risposte. Martedì non era giusto perdere, non essere così categorico. Dimostreremo che lei ha torto".

Fischi dei tifosi?
"Hanno ragione di non essere contenti perdere in casa una partita importante. Siamo tutti incazzati, ci aspettavamo di fare meglio e non l'abbiamno fatto. Dobbiamo vincere a Verona, fino a che non facciamo una striscia di 3 vittorie saremo una volta dentro e una fuori i primi 4 posti".

Ci spiega le sostituzioni?
"Con il senno del poi possiamo fare tutti i cambi vincenti della partita. Quando perdi Anguissa e stai perdendo mi sembra logico ci mettere un giocatore più offensivo per fare gol. Passare a due centravanti perdendo il centrocampo, ho scelto di non perdere la palla e pareggiare. Abbiamo avuto una grande occasione con Raspa, che ha cercato il Cholito e abbiamo perso l'occasione di pareggiare. Mi prendo la responsabilità della sconfitta ma non per  cambi". 

Sul movimento Zielinski-Olivera.
"Zielo sa costruire il gioco e deve venire a prendere la palla per organizzare. Sono movimenti che fa parte della nostera qualità della costrizione di gioco anche se stasera non è stata la nostra migliore partita".

Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.