RUGBY

Mondiali di rugby, Crowley: “Rispettate di più questi ragazzi”

Dopo il ko contro la Francia e l'eliminazione, si chiude l'era del ct: “Avversari troppo fisici e potenti per noi oggi”

Getty Images

L'Italia esce dai Mondiali di rugby dopo la pesante sconfitta contro la Francia (60-7). L'allenatore Kieran Crowley, all'ultima da ct azzurro, spiega: “Abbiamo concesso molti penalty all’inizio e poi non abbiamo avuto lo slancio perché il nostro lavoro di ripartizione non è stato abbastanza buono. L’interpretazione a volte lasciava un po’ a desiderare, ma è così che è andata. Erano semplicemente troppo fisici, troppo potenti per noi”.

Il nuovo ciclo: “Questi ragazzi morirebbero per te. Hanno molto orgoglio. Spero solo che inizieranno a essere trattati con un po’ più di rispetto dopo questo. Per il prossimo ciclo di Mondiali ci saranno molti giocatori con 50 o 60 partite di prova, quindi sarà bene”.

Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.