CICLISMO

Geraint Thomas, voto positivo al 2023 (e uno sguardo al futuro)

Il capitano della INEOS ammette: "Giro duro, ma Tour attraente, nonostante l'avvio complicato promuovo l'annata".

Getty Images

Dà un occhio a Giro e Tour 2024 Geraint Thomas, che spiega a 'GCN': "Sarà un classico Giro, sarebbe bello riprovarci, ma il Tour presenta un finale da brividi, con salite e la cronometro da Monaco a Nizza. Sono felice della mia annata, cominciata con una infezione alle vie urinarie che mi ha allontanato da metà allenamenti. Spiace aver perso in volata il Giro, ma non mi sarei aspettato di essere così competitivo. Ho pagato la mancanza di lavoro di fondo e la crono iniziale".

Il corridore gallese ha indossato otto volte la Maglia Rosa e portato sino a Parigi la Maglia Gialla nel 2018.

Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.