FORMULA1

Ferrari, Sainz: "Ho dovuto recuperare mentalmente". Leclerc: "Austin tra le peggiori"

Il pilota spagnolo: "Abbiamo cambiato alcuni pezzi per evitare i problemi avuti in Qatar".

Getty Images

La Ferrari vuole ripartire in America. Carlos Sainz, dopo l'ultimo gp sfortunato, ha ammesso: “Ho dovuto recuperare a livello mentale dopo il Qatar, dove non ho corso. Qui siamo stati a New York per un evento, mi è piaciuta molto l’atmosfera, Ora sono pronto a concentrarmi per Austin e tornare in pista. A Losail pensavo sempre a cosa avrei fatto in pista, poi mi sono reso conto che non ne valeva la pena per la frustrazione… Ma è andata così“, ha raccontato in conferenza stampa.

“Adoro questa pista, mi piace l’atmosfera con i tifosi - continua Sainz -. Abbiamo cambiato alcuni pezzi per evitare i problemi avuti in Qatar. Il serbatoio del carburante in alcuni casi ha dato problemi e speriamo che la cosa non si replichi. Se non avremo ritiri o partenze mancate, dovremmo tenere dietro le McLaren. Ora vanno veloci e sembrano gli unici a poter tenere il passo delle Red Bull”.

Queste invece le parole dell'altro pilota della Ferrari Charles Leclerc: “Spero si possa essere più vicini del Qatar, forse una delle piste peggiori per noi. Nei week end con la Sprint è fondamentale approcciare con l’unica sessione di libere. Ci concentreremo sulle curve a medio-bassa velocità, cosa che è mancata ultimamente”,

Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.