TENNIS

Carreno Busta: “I miei problemi dovute alle palline”

Per il tennista spagnolo le palle usate nei tornei sono troppo pesanti e sono alla base degli infortuni

Getty Images

Le palline come causa degli infortuni dei tennisti. L’ultima denuncia arriva dallo spagnolo Pablo Carreno Busta, ma in precedenza a sollevare il problema sono stati anche Daniil Medvedev, Stan Wawrinka e Stefanos Tsitsipas. È proprio alle palle usate nei tornei che Pablo Carreno Busta fermo per 9 mesi a causa di un problema al gomito. Ai giornalisti ha al torneo challenger di Malaga ha raccontato di un anno fatto di stop and go, in cui ogni volta che stava per tornare si ripresentava il dolore al gomito. “Sono sicuro che le palle siano la causa del mio infortunio. Ad esempio, prima del Roland Garros mi stavo allenando con alcune palline all’Accademia per riprendermi dall’infortunio e tutto stava andando bene, stavo giocando dei set e le cose erano ok. Quindi sono passato alle palline del Roland Garros per iniziare ad allenarmi con le condizioni da torneo e dopo 20 minuti mi sono dovuto fermare di nuovo perché il gomito era in fiamme. È chiaro che le palle sono molto diverse e il continuo cambio di palle ha un’influenza. Nel circuito Challenger è ancora peggio, perché se ne cambiano di più, ma anche sull’ATP tour si cambiano troppe palle. Non facciamo nemmeno due tornei praticamente uguali”.

Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.